Clima, italiani favorevoli alle riforme europee.

Amish al lavoro nei campiSe le associazioni ambientaliste si dimostrano scettiche rispetto a gli obiettivi fissati dalla Comunità europea per la riduzione di emissione di gas-serra , il 94% degli italiani “ritiene fondamentale pensare a fonti di energia diverse da quelle utilizzate oggi perché il petrolio e il carbone sono fonti esauribili “.

ll risultato emerge dal sondaggio Ispo/Assocap, in riferimento alla presentazione del pacchetto energia e clima da parte della Commissione europea che ha chiesto all'Italia l'aumento del 17 per cento dei consumi energetici da fonti rinnovabili e un taglio del 13 per cento delle emissioni di CO2 nei settori non inclusi nel sistema di scambio di emissioni (Ets) entro il 2020.

“Dall'indagine tuttavia emerge che - sottolinea la Coldiretti in una sua nota - solo un italiano su quattro (24 %) ha sentito parlare delle bioenergie provenienti dall'agricoltura, anche se la maggioranza del 55 % ritiene che dal momento che l'Italia è un paese inondato dal sole sarebbe giusto sfruttare questa condizione per produrre energia attraverso processi agricoli, così da limitare l'acquisto di energia dall'estero”.

Evidente che solo nella informazione si può far comprendere che, come spiega Coldiretti : “In Italia potenziando le coltivazioni dedicate alla produzione di biocarburanti (biodiesel e bioetanolo), utilizzando residui agricoli, forestali e dell'allevamento e installando pannelli solari nella aziende agricole è possibile arrivare a risparmiare oltre 12 milioni di tonnellate di petrolio equivalenti e ridurre le emissioni di anidride carbonica CO2 di origine fossile di 30 milioni di tonnellate. Dalla luce, dalle coltivazioni di cereali e oleaginose e con il riciclaggio dei prodotti naturali è possibile produrre energia rinnovabile in grado di generare un circolo virtuoso che concilia il rispetto dell'uso corretto e non intensivo delle risorse ambientali con l'esigenza di contenere i prezzi e ridurre l'inquinamento atmosferico per salvare il clima”.

E la soluzione, secondo gli agricoltori consisterebbe nel sostenere microgeneratori diffusi che utilizzando bio massa locale siano autonomi per il loro stesso fabbisogno. Un po’ come già fanno ad esempio le comunità Amish negli Stati Uniti.

Via | Coldiretti

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: