A New York sarà obbligatorio riciclare componenti elettronici

New York - Riciclare Componenti elettronico è obbligatorio per legge

New York sarà la prima città degli Stati Uniti ad imporre il riciclo dei componenti elettronici ai propri cittadini: la rivoluzionaria legislazione è stata approvata oggi dal New York City Council (l'equivalente del nostro Consiglio comunale) e permetterà il recupero di circa 25000 tonnellate di rifiuti elettronici raccolti annualmente nella grande mela e nel territorio circostante. A livello continentale è la prima città (ed il primo stato) che affronta il crescente problema dei rifiuti tecnologici.

La spinta al consumismo e la tecnologia in continua crescita "obbligano" al ricambio molto più spesso di quanto avveniva in passato, per questo l'esempio newyorkese si dimostra un modello per tutte le giurisdizioni degli altri stati. In particolare la legge, promossa da 47 membri del consiglio, impone ai costruttori di computer, ipod e mp3 di assumersi la responsabilità per i prodotti una volta che i consumatori vorranno disfarsene. Le aziende, in cambio, saranno incentivate a produrre con materiali meno tossici e più facili da riciclare. Il tutto avviene sotto l'egida del Dipartimento della Sanità, cui spetterà l'onere di approvare i piani di recupero delle aziende.

Gli abitanti di New York potranno liberare le soffitte e smaltire TV ed accessori elettronici senza immettere nelle discariche ulteriori quantitativi di piombo, cadmio, mercurio ed altri metalli pesanti tossici: senza il sotterramento in discarica o la combustione l'industria del comparto elettronico potrà riciclare le parti più pregiate dei pezzi reimmettendole nel ciclo produttivo e smaltire correttamente il resto.

La legge ha avuto l'approvazione di industrie del calibro di Apple, GE e Tekserve (una grande catena di distribuzione di prodotti informatici) oltre ad una ventina di gruppi ambientalisti. La legge prevede l'inizio raccolta di apparecchi vecchi per luglio 2009 mentre entro luglio 2010 i produttori dovranno presentare i piani per l'approvazione. A partire dal 2012 i fabbricanti dovranno riprendere almeno il 25% (in peso) dei loro attuali (o attesi) volumi di vendita per il riclaggio e riutilizzo. Nel 2045, la percentuale salirà al 45 e dal 2018 dovranno riprendere almeno il 65%. L'America stavolta, si dimostra positivamente all'avanguardia.

Foto | RedMonkeyVirus
Via | Macdailynews

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: