Pubblicità Eni: non comprate i miei prodotti

Eni sponsor principale di M'illumino di meno 2008Eni vende energia. Eni sponsorizza m'illumino di meno in cui si chiede alla gente di risparmiare energia. E' un controsenso? No, e' una operazione di greenwashing che frutta più del danno ai consumi (limitato a poche ore).

L’Autorità per l’energia e il gas ha un sistema per rendere non dannose per le compagnie elettriche queste iniziative sul risparmio energetico: "i costi sostenuti dai distributori per la realizzazione dei progetti di risparmio energetico possono trovare copertura, qualora comportino una riduzione dei consumi di energia elettrica e di gas naturale, rispettivamente sulle componenti delle tariffe per il trasporto e la distribuzione dell’energia elettrica e del gas naturale, secondo criteri stabiliti dall’Autorità."

Dalla Rete Lilliput, come per m'illumino di meno dell'anno scorso, viene una condanna allo sponsor che Caterpillar (trasmissione della Rai, quindi nazionale, quindi nostra) ha scelto: l"ENI (azienda il cui principale azionista e' il governo Italiano, quindi nostra). L'ENI e' accusata di varie cose tra cui di distruggere gli ambienti attraversati dai suoi oleodotti e di estrazione poco rispettosa della salute pubblica (Nigeria, Kashagan, Ecuador, ...)

Rete Lilliput invitava il Governo Italiano ad "anteporre il controllo dell’operato delle proprie aziende alla mera condivisione dei loro utili" l'anno scorso non e' stata ascoltata, quest'anno nemmeno. Come l'anno scorso penso che la manifestazione serva principalmente a diffondere attenzione per il risparmio energetico. Se qualcuno vuole guadagnare sulla buona fede di chi aderisce e pensa che basti associare il proprio marchio al bene fatto da altri... forse si sbaglia.

Via | Rete Lilliput

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: