Quel che sappiamo dei pesticidi

I problemi dei pesticidi. Foto di Capitan GionaInteressanti gli sviluppi che sta prendendo il dibattito sugli OGM nel mio precedente post, soprattutto per il confronto chiaro ed onesto. Tra i vari temi toccati, c'è pure la bontà degli OGM per ridurre l'utilizzo degli antiparassitari e la mancanza della Scienza moderna di comprendere fenomeni complessi come quelli naturali.

Ecco che quindi cade a fagiuolo una ricerca volta a fare chiarezza su cosa effettivamente sappiamo (o sarebbe bene sapere) dei pesticidi e dei loro effetti tossici, non solo quando vengono studiati in laboratorio ma, soprattutto, quando vengono immessi nell'ambiente ed hanno la possibilità di interagire con altri elementi.

Nat Scholz, un biologo del National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), afferma che si conoscono abbastanza bene quali siano gli effetti dei pesticidi sulla salute nei test convenzionali, ma poco o niente sappiamo di come si comportano in natura, quando interagiscono con altri elementi presenti.

L'esperimento ha preso in considerazione gli effetti di alcuni dei pesticidi più usati negli Stati Uniti su una popolazione di salmoni. La ricerca ha evidenziato che i singoli pesticidi non hanno effetti tossici sui campioni. Se invece i principi attivi vengono "mischiati" (come potrebbe accadere benissimo in natura) allora i pesci morivano.

La sfida delle nuove generazioni secondo il dr. Scholz è quella di comprendere e prevedere questi fenomeni. Pensate a cosa potreste ingerire assaporando una bella mela trattata. Magari le quantità di prodotto non sarebbero letali, magari è stato rispettato il termine che intercorre tra il trattamento e la raccolta, magari ciascun principio attivo di per se è innocuo. Magari!

Via | Bio Medicine
Foto | Capitan Giona

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: