Enel investe in aerogeneratori spagnoli per 30 MW

Parco Eolico in Galizia Enel Union Fenosa Renovables (Eufer), la joint venture tra Enel e Union Fenosa per lo sviluppo delle fonti rinnovabili, ha dato il via alla produzione del parco eolico spagnolo “Casa”, fornendo 30 Megawatt tramite 13 aerogeneratori situati nelle province spagnole di Vilalba e Guitiriz (Galizia).

La Eufer con l'installazione di questo impianto raggiungerà una potenza complessiva di 1.160 Megawatt interamente derivante da fonti rinnovabili. Nel corso del 2008 sono in preventivo altri 145 MW per l'obiettivo finale di 1.800 MW di potenza entro il 2012. Lo sviluppo delle fonti rinnovabili è parte del Piano Ambiente e Innovazione di Enel che prevede investimenti per oltre 4 miliardi di euro entro il 2011.

La penisola iberica non è nuova ad investimenti internazionali importanti, per questo Eufer prevede di continuare la politica di crescita fino al raggiungimento dei 20.000MW per il 2010. L'Italia, invece, territorio con caratteristiche naturali piuttosto simili alla Spagna, ha la vecchia abitudine di respingere questi progetti con la scusa della deturpazione ambientale. In molti sicuramente ricorderanno il caso del premio nobel Rubbia che voleva spingere l'uso di fonti rinnovabili in Sicilia costretto ad "emigrare" nella terra madrilena.

In Italia, per dirla con una perifrasi, abbiamo "lacci e lacciuoli" che ostacolano questo tipo d' investimenti e nonostante gli incentivi governativi i risultati non raggiungono i livelli di quelli ispanici. Non voglio far processi ai partiti o alle intenzioni e non conosco i reali motivi per cui l'Enel ha scelto un partner spagnolo per investire fuori dall'Italia. Perché invece si guarda sempre e solo alle grandi imprese? Le piccole imprese italiane possono consorziarsi ed investire oguna cifre modeste senza compromettere la loro stabilità economica e perfezionare investimenti molto più consistenti di quanto può fare l'Enel con Eufor a tutto vantaggio della salvaguardia il patrimonio-Italia.

Via | Comunicati Stampa Enel

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: