Lucky bamboo, i rami di Dracaena sanderiana

Il bambuù della felicità Da Ikea si trovano a poco meno di un euro l'uno: i bambù della felicità, o Lucky Bamboo, sono piante perenni tipiche delle zone tropicali dell'Africa conosciute ai più esperti come Dracaena sanderiana. In commercio se ne trovano soprattutto di rami a forma di spirale ottenuta in modo assolutamente naturale: si mette orizzontalmente la pianta e sfruttandone la facilità e la rapidità con cui cresce, basta ruotarlo periodicamente per ottenere diverse linee.

Il bambù della felicità non è una pianta molto resistente, sopratutto perché preferisce temperature tra i 12° e i 30° ed elevati tassi d'umidità. Vaporizzare periodicamente il fusto permetterà una migliore sopravvivenza, anche per i rami che lasciamo vivere in acqua.

Problema molto comune è proprio la perdita delle foglie o del verde brillante: l'errore da evitare nella maggior parte dei casi è l'uso di acqua corrente (assolutamente dannosa per l'alto contenuto di sali di cloro). L'acqua preferita, da cambiare settimanalmente, è quella piovana o quella minerale. Per le piante coltivate in terra, un terreno soffice e umido ma non troppo ricco di sostanze permetterà una crescita continua.

Il bambù non gradisce l'esposizione diretta ai raggi solari, piuttosto ponetelo in ambienti senza repentini cambi di temperatura e non vi preoccupate dell'esposizione alla luce. Cresce bene anche in luoghi bui.

Foto | Zeitfixierer

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: