Il fiume cinese Han diventa rosso dall'inquinamento

Inquinamento nel fiume Han, in Cina. Foto goodnight_photography200.000 persone sono rimaste senz'acqua potabile da quando le autorità sanitarie cinesi hanno vietato l'approvvigionamento dal fiume Han, il cui inquinamento chimico ha superato i livelli di guardia. Il fiume Han e' un affluente dello Yangtze e, per proteggere quest'ultimo, il flusso dell'Han e' stato fermato in un bacino di raccolta.

Uno degli affluenti dell'Han era divenuto rosso e pieno di grandi bolle. Inizialmente i giornali parlavano di inquinamento da ammoniaca e composti azotati, poi di fioritura algale di portata eccezionale.

Il governo di Pechino ha messo in programma per la prossima settimana il varo di una legge che aumenti le multe per le industrie colpevoli di inquinamento delle acque. Sara anche prevista la possibilità che i cittadini vittime di inquinamento facciano causa collettivamente alle industrie inquinanti, con il metodo della class actions.

Nel 2006 circa tre casi su cinque di quelli trattati dall'agenzia governativa di protezione ambientale cinese riguardavano l'inquinamento delle acque. Di tutti i campioni prelevati ed analizzati, circa un terzo mostravano livelli di inquinamento a "fondo scala", ovvero il massimo.

Via | The Guardian
Foto | goodnight_photography

  • shares
  • Mail