Terra dei Fuochi, l'Anasb chiede i danni per "Biùtiful cauntri"

Bufale d'allevamentoGravi danni di immagine al comparto zootecnico campano dal contenuto del film-documentario "Biùtiful cauntri"(nelle sale dal 7 marzo) . E' quanto denuncia il presidente dell'Associazione nazionale allevatori specie bufalina, Raffaele Garofalo, che annuncia: "Chiederemo i danni agli autori". Secondo il presidente dell'Anasb, che si è detto "profondamente deluso e amareggiato dal contenuto del film", premiato al Torino film festival, dalla pellicola "esce un quadro della zootecnia della Campania che non è aderente al vero - dice Garofalo - e il danno di immagine reso dal film a tutto il settore allevatoriale della Campania è enorme".

Il film-documentario narra delle ecomafie che depredano il territorio della Campania causando danni economici e sociali devastanti. Sullo sfondo una camorra imprenditrice che usa camion e pale meccaniche al posto delle pistole.Una camorra dai colletti bianchi, imprenditoria deviata ed istituzioni colluse, raccontata da un magistrato che svela i meccanismi di un’attività violenta che sta provocando più morti innocenti, lente nel tempo, di qualsiasi altro fenomeno criminale.

"Non si può ridurre il quadro complesso e articolato della zootecnia di una regione grande e profonda come la Campania alla sorte di una famiglia di allevatori che ha pascolato le pecore in una zona industriale - spiega - che per forza di cose era o comunque poteva essere sospetta di inquinamento".

Garofalo entra anche nel merito dei contenuti delle immagini: "Si inquadrano rifiuti ben distanti da un allevamento brado di bufale, immerse nei caramoni (le vasche in terra dell'allevamento brado), dei quali si ignora la natura - sottolinea - e si qualifica tout- court la bufala come un animale che pascola nei rifiuti e la mozzarella come un prodotto inquinato, è una semplificazione della realtà assolutamente inaccettabile".

Garofalo, ricordando come la mozzarella di bufala campana Dop sia solo il prodotto più noto tra molti altri nel settore zootecnico regionale, invita l'assessore regionale all'Agricoltura, Andrea Cozzolino, e le associazioni agricole a farsi carico "di una causa per danni contro gli autori di questa pellicola, dal contenuto denigratorio".

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: