Campi di volontariato ambientale, Legambiente propone attività di antincendio boschivo

Campi di lavoro antincendio Forse è prematuro o forse no, la primavera si avvicina e alzi la mano chi di noi non ha già in testa le vacanze estive! Comunque, Legambiente da poco ha lanciato la nuova stagione dei campi estivi di volontariato ambientale, quindi se già state pensando a una pausa dal lavoro pensate anche a dedicare un po' di tempo libero per un po' di sano attivismo ecologista (se vi va!).

Tra le proposte di campi più o meno abituali, in Italia o all'estero, ovvero di attività pratiche di ripristino ambientale, di salvaguardia del patrimonio culturale, e anche di ricerca naturalistica o di ricerca dell'equilibrio interiore, c'è una tipologia di campi che mi pare nuova e interessante, cioè i campi di attività di antincendio.

Non è una novità che ogni estate l'Italia venga martoriata da centinaia di incendi, che sappiamo essere quasi tutti di origine "umana", che causano vittime e gravi danni all'ambiente e alle attività produttive locali. Ogni anno ci indignamo per questi pazzi (lasciamo perdere i distratti che lanciano i mozziconi di sigaretta accesi fuori dai finestrini o altre cause accidentali, mi pare che chi ancora lo fa sia solo da compatire...) e chiediamo che si faccia di più per monitorare il territorio e beccare i "piromani" con le mani nel sacco. Ora possiamo dare anche il nostro personale contributo.

Sono una cinquantina i campi organizzati con la finalità di prevenzione nel bosco, controllo del territorio e sensibilizzazione della popolazione e dei turisti, ovviamente la maggior parte si trovano in quelle regioni più martoriate dal fuoco. Vi segnalo anche quest'anno i Campi della legalità, organizzati insieme all'associazione Libera, campi di lavoro insieme a cooperative che lavorano terre confiscate alla mafia.

I primi campi di volontariato cominciano già a fine marzo. Programmate le vacanze per tempo mi raccomando! Per cercare il campo che fa per voi, usate il motore di ricerca. Per i campi internazionali dovete aspettare un pochino di più, saranno on-line dal 4 aprile.

Via | Legambiente
Foto | Roby Ferrari

  • shares
  • Mail