I cavalli di Roma preferiscono la campagna


Cavalli paralizzati nel traffico. Se avete mai fatto un giro per Roma avrete visto questa triste scena di calessi con a bordo qualche turista (ma molto più spesso vuoti) che si trascinano fra lo smog della capitale.
Passare da un semaforo all’altro in centro storico è già un’esperienza mortificante per un umano, figuriamoci per un cavallo. Con l’ovvia differenza che noi scegliamo deliberatamente di farci un bell’aerosol di monossido, mentre i poveri cavalli ne farebbero sicuramente a meno. Non credo serva essere ferventi animalisti (e io infatti non lo sono) per essere convinti che il posto dei cavalli sia nelle campagne, piuttosto che nelle metropoli, e sono anche sicuro che pure il congestionatissimo traffico romano farebbe a meno di questa variante a trazione animale.
Non so se nelle vostre città la cosa funzioni come a Roma, ma sono certo che questa attività (credo anche molto poco lucrosa) andrebbe completamente vietata.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: