Raddoppia la velocità di scioglimento dei ghiacciai

I ghiacciai alpini si stanno sciogliendo in fretta. Dati UNEP

Nei nuovi dati dell'UNEP (United Nations Environment Programme) si legge che la velocità con cui si sciolgono alcuni dei ghiacciai montani in varie parti del mondo e' raddoppiata negli ultimi anni. I dati sono stati raccolti ed esaminati dal WGMS (World Glacier Monitoring Service).

Non e' un problema estetico o di spiccata sensibilità ambientale, Achim Steiner dell'UNEP ricorda che "milioni, se non miliardi di persone, dipendono direttamente o indirettamente da questi serbatoi naturali per le riserve di acqua potabile, l'irrigazione agricola o il funzionamento di industrie e la produzione di energia in momenti chiave dell'anno."

In figura potete vedere il bilancio di massa, ovvero il rapporto tra accumulo e scioglimento di giacchio dal 1980 al 2006. In ordinata ci sono i mm w. e. ovvero i millimetri di acqua equivalente persi (in rosso) o guadagnati (in blu) in un anno. Mediamente, un metro di acqua equivalente corrisponde ad 1,1 metri di spessore del ghiaccio.

I ghiacciai che hanno mostrato lo scioglimento più evidente sono i nostri: ovvero quelli in Austria, Norvegia, Svezia, Italia, Spagna e Svizzera. Ecco che i dati, in cui si legge che la perdita media di spessore negli anni 1980-1999 era di 30 centimetri all'anno ed e' arrivata a 50 cm/anno di media in questo secolo, assumono un chiaro significato economico.

» Glacier mass balance data from WGMS

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: