Per l'Eco-guida di Green Peace: Nintendo in ultima posizione

Greenpeace.org

L'ultima edizione dell'Ecoguida per i prodotti tecnologici è stata presentata oggi con canoni sempre più stringenti: non basta più che il prodotto rispetti l'ambiente per i componenti e nelle fasi di produzione, si aggiunge l'attenzione per il consumo energetico e l'assenza di sostanze tossiche ed il riciclo corretto.

Dall'agosto 2006 con la prima guida, GreenPeace è giunta oggi alla settima versione aggiornata aumentando gli standard: le filiere produttive devono ridurre le emissioni di CO2: la Samsung e Toshiba sono ai vertici della classifica grazie alla piena adozione del principio di responsabilità mentre alcune multinazionali come la Philips, la Panasonic e Sharp ignorano ogni tipo di responsabilità legata allo smaltimento dei loro prodotti.

Un buon salto l'ha fatto Motorola con le operazioni di ritiro e riciclo dei prodotti. Due posizioni guadagnate, dalla 14esima alla 12esima. Al contrario la Nokia, non avendolo migliorato nei suoi due mercati principali (Russia e India) si becca le penalizzazioni del caso. La Nintendo va da 0 a 0,3 punti grazie alla politica di gestione dei composti chimici, ma non ottiene alcun punteggio su tutti gli altri criteri.

Per i più curiosi aggiungo il link per la Classifica completa e la 7° edizione dell'Eco Guida in dettaglio.

Via | Greenreport

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: