Spegnamo i neon inutili: ecoguerriglieri contro lo spreco energetico

Clan du Neon Non solo i giardinieri-guerriglieri del Guerriglia Gardening, che di notte si macchiano della grave colpa di abbellire lo squallore urbano piantando fiori e alberelli. Ecco un altro gruppo di ecoguerriglieri degni di nota, di rispetto e magari anche di emulazione. Vengono dalla Francia, si chiamano Clan du Néon.

Questo gruppo riconoscibile dalla buffa divisa (parruccone e occhialoni da sole, tuta da lavoro, guanti di plastica e scarponcini), si aggirano di notte con la missione di spegnere i neon dei negozi lasciati accesi secondo loro (ma anche secondo me!) inutilmente. Ora, la città notturna con tutte quelle belle insegne colorate è anche carina, e capisco che il commerciante di turno possa pensare che sia una forma di pubblicità lasciare il proprio nome a lampeggiare quando fa buio. Lo capisco fino ad una certa ora, quando le persone escono dal lavoro, o a cena. Ma nel cuore della notte? A che serve? Perchè sprecare tutta quella energia inutilmente?

E allora, tutta la mia ammirazione a questi buffi ecoterroristi, che altro non fanno che individuare il negozio sprecone, arrampicarsi un attimo sull'insegna, e spegnerla. Sul loro sito potete vedere quanto la cosa sia facile (ci sono alcuni video delle loro imprese). Penalmente non rischiano nulla, non li possono arrestare, non li possono multare. E così il gruppo cresce, organizzato in cellule segrete che hanno sede nelle principali città francesi, Parigi, Lione, Marisglio, nizza, Bordeaux, e si stanno organizzando anche in Belgio e Olanda. Se vi va di organizzare qualcosa anche qui, fatemelo sapere.

Via | Corriere della Sera

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: