Moria di pipistrelli: è allarme ambiente

Un pipistrello mangia avidamente della fruttaNon solo le api sono a rischio estinzione, ma anche i pipistrelli. Dal marzo scorso, i funzionari della fauna selvatica di New York stimano che sono morti almeno 11.000 pipistrelli, con un tasso di mortalità superiore, in alcune grotte al 97%., negli stati di New York, Vermont e Massachusetts.

La malattia, che è stata chiamata “sindrome del naso bianco” è stata notata per la prima volta in pipistrelli morti in letargo in varie grotte di Albany, New York, USA nel febbraio 2007. Durante la fine dell’inverno/inizio della primavera 2007 l’osservazione nei pipistrelli di una sostanza bianca nelle narici si accompagnò ad una altissima mortalità in questi animali, stimata nel 90% delle colonie in letargo infettate. Questa sostanza è stata poi identificata in un fungo ma se sia la causa della malattia o un sintomo rimane sconosciuto.

"Il fungo che appare sotto le narici potrebbe non essere la causa principale della malattia , ha detto Jack Wallace - uno dei ricercatori impegnato nello studio della sindrome alla Division of Natural Resource's Wildlife Diversity Program- Non sembra sia entrato nei polmoni. Potrebbe essere qualcosa che si manifesta quando gli animali sono in uno stato di debolezza . Ma qualunque sia la causa, se continua a diffondersi, potrebbe portare a conseguenze devastanti non solo per i pipistrelli, ma anche per l'agricoltura, poiché controllano insetti come le falene, tanto da mangiarne ogni notte una quantità pari al loro peso".

Secondo Wallace non è da escludere una contaminazione umana dovuta alle frequenti visite degli speleologi nelle grotte oggetto delle morie di pipistrelli. Sono almeno sette le grotte chiuse nel West Virginia, e la lista completa è pubblicata e aggiornata dalla Società nazionale di speleologia.
Sembra, dai primi risultati delle analisi, che tutte le specie di pipistrelli siano inclini alla sindrome.

Nel frattempo, gli "Amici di Blackwater Canyon" si sono unito con il Centro Vermont per la diversità biologica e la conservazione gruppo con una petizione per chiedere la chiusura dei siti al pubblico. La loro petizione chiede anche che siano ritirati i permessi federali per progetti come la costruzione della strada che potrebbe danneggiare i pipistrelli.

Via | The Charleston Gazette
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: