Apre in Vietnam il primo rifugio per l’orso bruno asiatico

orso bruno asiaticoCon la recente apertura del parco nazionale di Tam Dao, in Vietnam, gli orsi bruni avranno finalmente un posto sicuro dove vivere, lontano dai bracconieri che li cacciano illegalmente per prelevare loro la bile. Usata nella medicina tradizionale orientale, la bile di questi stupendi animali viene prelevata, tramite un catetere d’acciaio, da una ferita nello stomaco lasciata perennemente aperta.

Nonostante questa sostanza possa essere facilmente sostituita da ben 75 tipi diversi di preparati erboristici ed altri prodotti sintetici, persino più economici, negli ultimi anni si sono verificati ancora moltissimi casi di bracconaggio e, secondo le autorità, sono stati catturati illecitamente oltre 4000 esemplari.

Secondo quanto riportato, questo centro potrò ospitare fino a 200 esemplari ed il suo scopo, oltre a proteggere gli orsi, è quello di sensibilizzare il paese verso la natura, gli animali ed il rispetto delle leggi vigenti: già dal 1999, infatti, la caccia e il commercio della bile degli orsi bruni sono stati vietati dal governo vietnamita.

Il parco, che si trova a circa a 70 km da Hanoi, è stato progettato per contenere degli spazi per la quarantena, chirurgia e riabilitazione. Saranno inoltre disponibili delle aree esterne, degli spazi educativi e delle aree di osservazione per i visitatori.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail