Ecocho: il motore di ricerca che pianta alberi

Logo di Ecocho, il motore di ricerca che pianta 2 alberi ogni mille ricerche

Cercare con i motori di ricerca nel mare della rete aiuta a piantare nuovi alberi: per ogni 1000 ricerche effettuate su Ecocho, verrà piantato un albero nella regione australiana di Sydney. Certo non sarà il modo più efficiente al mondo per limitare i cambiamenti climatici, ma sicuramente è un buon modo per farsi conoscere. Questo motore offre un servizio completamente gratuito di ricerca tramite i due famosissimi motori Google e Yahoo Search.

Ecocho ha come obiettivo di reinvestire il 70% del fatturato del proprio sito in crediti di emissioni di carbonio e "nel momento in cui il sito inizierà a prendere piede – assicura il fondatore Tim McDonald- inizieremo a supportare progetti simili correlati all'emissione di carbonio anche in altri stati e Paesi". In Australia, Ecocho acquisterà crediti di emissioni di carbonio tramite il New South Wales Government Greenhouse Gas Abatement Scheme (GGAS) , mentre la KPMG avrà il compito di controllare l'acquisizione, la fase di registrazione ed il ritiro dei crediti del carbonio.

Lo spirito dell'iniziativa è apprezzabile, visto che nella sola Australia si fanno più di 800 milioni di ricerche al giorno: l'uso quotidiano della tecnologia finanziando le attività "verdi" contribuisce alla sensibilizzazione per il problema ambientale. Certo gli alberi di Ecocho non saranno la svolta per i problemi climatici del pianeta, però l'iniziativa va premiata se non altro perchè coinvolgerà più di qualche eco-geek che ne darà notizia sul proprio blog. Per i geek invece già convinti ci sono anche i tools di Ecocho per il browser, per effettuare le ricerche "verdi" digitando semplicemente CTRL + K, il testo da cercare e poi premendo il tasto Invio.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: