Agricoltura : è emergenza mondiale

Un contadino javaneseI ministri dell'agricoltura dei 27 sono riuniti oramai da tre giorni in Lussemburgo. La situazione è complessa e non nascondono le difficoltà. E il rapporto dell'Unesco presentato a Parigi, "Agricoltura mondiale: è emergenza" scatta una fotografia agricola desolante: l'impatto del prezzo del petrolio su trasporti e produzione di prodotti agricoli sta mettendo sottosopra il mercato mondiale alimentare. Non solo, ma si parla anche di stime di crescita, entro il 2050 la popolazione arriverà a 9 miliardi di bocche da sfamare.

La soluzione viene individuata nello: "sviluppare l'agricoltura in maniera meno dipendente dai combustibili fossili, favorire l'uso delle risorse disponibili a livello locale e concentrare gli sforzi della ricerca di base sull' intensificazione dei processi naturali, utilizzando fertilizzanti naturali e la protezione del suolo e delle acque di approvvigionamento".

La Francia, attraverso Michel Barnier, ministro dell'agricoltura propone all’Europa di “produrre di più e meglio” e di restare una “potenza agricola forte” per rispondere al “contesto di grave crisi” e “alle ribellioni causate dalla fame”. Una risposta a chi, come la Gran Bretagna, propone una riduzione delle sovvenzioni agricole nell'UE, mentre i 27 sono in procinto di istituire un "controllo dello stato di salute" della loro politica agricola comune (PAC). E così la Francia intende lanciare nel semestre della sua presidenza, dal prossimo luglio, il dibattito sul ruolo dell'agricoltura nella politica europea, considerato che proprio la PAC sarà abolita nel 2013.

Via | Le Telegrame
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: