Maerogel: un super isolante dagli scarti del riso

Un nuovo isolante dalla lavorazione del riso. Foto da WikipediaL'aerogel è una sostanza costituita per un buon 99% di aria, mentre la matrice (il restante 1%) si distingue a seconda del materiale di partenza. Tra le caratteristiche di questo composto, che al tatto somiglia alla gomma piuma, spiccano la resistenza termica, la bassissima densità ed, ovviamente una elevata capacità isolante.

Il più comune aerogel è costituito da silice e per la sua produzione i costi non sono poi così abbordabili, si parla di 1.300 dollari a libbra (circa 3.000 dollari al kg), tuttavia ci sono interessanti novità in materia. Il dottor Halimaton Hamdan, un ricercatore della Universiti Teknologi in Malesia, è riuscito a produrre il Malaysian Aerogel (Maerogel) riducendo dell'80% i costi di produzione (600 dollari al kg) ed utilizzando gli scarti della produzione del riso.

Le applicazioni dell'aerogel sono diverse, ma soprattutto può essere sfruttato per la coibentazione grazie alla maggiore capacità isolante, superiore del 37%, rispetto alle più tradizionali fibre di vetro. Ultimo ma non meno importante è la semitrasparenza del materiale caratteristica, quest'ultima, che lo renderebbe ideale nell'impiego delle onnipresenti vetrate che piacciono tanto ad architetti e progettisti.

Via | ecogeek
Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: