Clienti Intesa-SanPaolo: avete ricevuto i barattoli di scorie?

Scorie e Pomodori per i clienti di Banca Intesa

Greenpeace usa dei metodi simpatici, altre volte discutibili, per dimostrare il proprio dissenso e far conoscere alcune "nefandezze ecologiche" che avvengono sul pianeta. Questa volta, in occasione della segnalazione del finanziamento alle centrali nucleari obsolete in Slovacchia di cui vi avevo parlato qualche tempo fa, gli attivisti hanno consegnato ai clienti finti barattoli di scorie radioattive.

Ogni anno la centrale di Mochovce produrrà circa 145 tonnellate di scorie, pari al contenuto (in peso) 360 mila barattoli di pomodoro. L'operato di Greenpeace va oltre l'iniziativa in se stessa: in settimana ha fatto ricorso in sede di Commissione Europea poichè Enel ha stipulato condizioni contrattuali col governo slovacco che si configurano come aiuti di stato illegali vista l'opera in atto. Gli attivisti non si fermeranno: è dichiarata intenzione di portare in aula lo stesso Governo slovacco per non aver avviato la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale per Mochovce, così come stabilito dalla legislazione europea.

Se qualche lettore ha ricevuto la famigerata scatola, può scriverci a suggerimenti@ecoblog.it, segnalando nell'oggetto Pomodori & Scorie. Saremo ben lieti di ascoltare le vostre esperienze.

Via | Ufficio Stampa Greenpeace

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: