Golfino di pelo di cane, le frontiere del riciclaggio

golfini di lana canina

Quando spazzolate un cane vi restano dei peli di cui non sapete che cosa fare? Una signora di Salisburgo la fila e poi ne ricava oggetti di lana. Monika Stockinger ha iniziato la sua singolare attività di riciclaggio utilizzando la materia prima che ricavava dai cani del suo allevamento.

Per lavare e filare la lana di cane chiede qualche soldo, visto che ora è pensionata e usa questa attività per arrotondare le entrate. Il prodotto costa 66 Euro al chilo e può essere ottenuto solo miscelando la peluria più fine e morbida a normale lana di pecora. I peli che vi avanzano dalla tosatura primaverile di Fido non sono adatti ad essere filati e lavorati a maglia.

Nella sezione Hundewolle (lana canina) del suo sito potete vedere calze, maglioni e cappellini di sua produzione. Un golfino, tanto per dare una misura di paragone, pesa mezzo chilo circa.

Via | La Stampa

  • shares
  • Mail