Aria calda dai pannelli fotovoltaici

Didimo: pannello fotovoltaico e flusso d'aria

Didimo è un sistema abbinato ai pannelli fotovoltaici che produce contemporaneamente elettricità ed aria calda. L’aria, viene scaldata scorrendo al di sotto dei pannelli e viene convogliata nell’impianto di essiccazione.

L’azienda agricola e fattoria didattica La Smarrita che costruirà un tetto fotovoltaico con i Didimo produce pesche ed albicocche che, oltre ad essere vendute fresche e trasformate in conserve, vengono seccate per conservarle e poterle consumare fuori stagione. La temperatura dell’aria che esce da Didimo varia a seconda delle stagioni da 25° a 40° (l’aria in ingresso in estate è già a 29°-34°).

Didimo è un tetto, è un sistema comodo e semplice di fissaggio di pannelli fotovoltaici, è un convogliatore di aria che raffreddando i pannelli fotovoltaici ne aumenta le loro prestazioni e in uscita l’aria è più calda e secca. Per ogni kW di energia elettrica prodotta si possono ricavare 4-5 kW termici.

L’aria calda è prodotta solo di giorno e se si vuole continuare con la stessa intensità il processo di essiccazione anche di notte bisogna fare come farà l’azienda agricola La Smarrita, cioè accoppiare anche un impianto solare termico con un adeguato serbatoio di accumulo di acqua per accumulare e conservare l’energia termica di giorno e liberarla nell’essiccatore di notte tramite un “radiatore”.

L’inventore e titolare del brevetto di Didimo, Alessandro Pullini, è stato anche particolarmente attento alla praticità di montaggio della sua opera. Didimo facilita infatti l’innesto ed il fissaggio dei pannelli sul tetto. Questo fatto riduce sia la pericolosità dei lavori sul tetto, sia i tempi di montaggio, permettendo di abbattere i costi dell’impianto fotovoltaico.

Didimo deve il suo nome (in greco significa gemello) alla contemporanea produzione di due forme di energia: elettrica e termica. Per ogni kW di energia elettrica prodotta se ne ricavano numerosi di energia termica. L’aria calda e secca prodotta da Didimo può essere utilizzata anche per l’essiccazione di erbe officinali e di fieno prodotti dalle aziende agricole.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: