Le e-mail riducono il carbonio?

Le email ridurranno l'impronta ecologica? Foto: PetrSTutti sappiamo che le e-mail hanno un impatto minore per l'ambiente di una lettera, ma quanto? E soprattutto come possono essere rese ancora più “verdi”? Sono queste le domande cui tenta di rispondere la ricerca avviata dalla Sun Microsystems per misurare l'impronta ecologica della posta elettronica.

"L’E-mail è una applicazione formidabile per cercare di misurare l'impronta ecologica, perché è universale e ce ne sono miliardi ogni giorno", dichiara Richard Barrington, capo del Dipartimento sostenibilità e politiche pubbliche della Sun, che aggiunge: "Non è un compito facile, ma stiamo esaminando i server, i diversi software utilizzati, la rete di dispositivi e cercando di estrapolare l'energia utilizzata per le mail".

L'obiettivo dello studio è dimostrare in modo rigoroso che la posta elettronica ha un vantaggio ambientale significativo rispetto agli altri metodi di comunicazione. Infatti, nonostante tutti riconoscano che i benefici sociali ed ambientali superano l’impatto materiale della tecnologia, per provare la superiore performance ambientale serve sapere quanto.

Secondo i ricercatori, la ricerca può anche servire a promuovere un uso più ampio della comunicazione elettronica come uno strumento di contenimento delle emissioni, ad esempio consentendo alle imprese una valutazione precisa dell’impronta ecologica dei loro sistemi di posta. I dati ottenuti possono, infine, condurre le aziende all’adozione di politiche e sistemi che minimizzino l'impronta ecologica dal servizio di e-mail.

Via | Businessgreen
Foto | PetrS

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: