Trieste, sequestrata discarica abusiva in mare

Il Golfo di Trieste visto dai satelliti della NasaI sommozzatori della Guardia di Finanza di Trieste, quando hanno effettuato le prime ispezioni, si sono trovati davanti ad un disastro ambientale: sul fondo marino migliaia di metri cubi di detriti che hanno formato "colline artificiali" composte da rifiuti di ogni genere. Hanno documentato tutto con riprese video e foto e dopo mesi di appostamenti e di verifiche, stamane, i militari del Gico ( gruppo investigativo criminalità organizzata) della Guardia di Finanza hanno sequestrato una discarica abusiva per rifiuti speciali a Trieste nella zona "scalo legnami", denunciando 12 persone a piede libero.
Riferisce Reuters:

"le condotte delittuose avevano la finalità di assicurare consistenti guadagni per l'attività d'impresa creando le condizioni per presentare sleali offerte concorrenziali rispetto a quelle di mercato".

La discarica è grande quanto 4 campi di calcio e ha stoccati 4000 metri cubi di rifiuti speciali; sequestrata anche l'azienda che la gestiva, autocarri e scavatrici. Tra l'altro, secondo i primi accertamenti dei militari, l'azienda oltre ad inquinare evadeva anche l'ecotassa sebbene possedesse tutte le autorizzazioni necessarie per recuperare e riciclare rifiuti pericolosi presso una zona determinata e per profitto usava il medesimo spazio per smaltire rifiuti non autorizzati e senza seguire le procedure necessarie.

Via | Alice News
Foto | wikipedia

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: