Terremoto in Cina: crepe in 400 dighe

La diga delle tre goleIl dopo terremoto in Cina si rivela oltremodo drammatico. Ai circa 15mila morti sono da aggiungere i pericolosi danni alle infrastrutture che potrebbero mettere a repentaglio la vita dei sopravvissuti. Ad un primo rilievo risultano danneggiate circa 400 dighe lo riferisce la Commissione per lo sviluppo nazionale. Tra le Dighe da mettere in sicurezza sembra possa esserci quella di San Xia, la diga delle Tre gole che ha imbrigliato il fiume azzurro, Yangze, la più grande al mondo, lunga 563 Km. Le autorità stanno predisponendo gli interventi di protezione. E stata svuotata, invece, la diga di Zipingpu, per proteggere la città di Dujiangyan.

La diga delle Tre gole sin dalla sua costruzione, avviata oltre dieci anni fa, aveva provocato in noi, che eravamo al secondo anno di cinese, un grande sconcerto: furono deportati in massa circa un milione di persone e sono stati seppelliti sotto l'acqua oltre 1300 siti archeologici di grande interesse come il tempio di Zhangfei, vicino all’antica città di Yuyang, oltre che alle iscrizioni su roccia di Fuling.

Via | Agi
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: