Fotovoltaico e agricoltura, un connubio possibile

L'impianto fotovoltaico integrato in un terreno agricolo

Qualche tempo fa, vi raccontavo di come le aziende che producono energia da fotovoltaico si stessero accaparrando a suon di euro campi dismessi per l'installazione dei pannelli. Da Grottaglie, in provincia di Taranto, arriva una storia un po' diversa. Infatti in una zona di terreni incolti e abbandonati sono state ripristinate non solo coltivazioni e ulivi ma sono stati integrati pannelli solari che hanno creato un vero e proprio impianto di 17 sottosistemi da 50 kWp e 10 da 20 kWp per un totale di 991,6 kWp.

I pannelli impiegati sono di silicio monocristallino, policristallino, amorfo e tandem e serviranno a generare non solo energia, ma ad essere monitorati così da stabilire quale sia la tecnologia migliore e il suo grado di efficienza.

L'energia elettrica generata, invece, viene comunque commercializzata e impedirà che siano immesse in atmosfera circa 800 tonnellate di CO2 l'anno e il parco entro la fine di quest'anno sarà ampliato. A progetto completato sarà possibile visitare il parco e conoscere così dal vivo le soluzioni adottate.

Via | Enerpoint

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: