Fao, un vertice a Roma per sconfiggere la fame (con sorpresa nucleare)

Dacci oggi il nostro pane quotidianoE' uno degli incontri più importanti di questi mesi. Da seguire in diretta, se ne avete la possibilità dal sito della FAO che trasmetterà live l'evento che si tiene a Roma dal 3 al 5 giugno. Una conferenza di Alto Livello e ciò vuol dire che vi prenderanno parte i capi di stato. Discuteranno di fame, della speculazione che riguarda le materie prime alimentari e di come arginare la crescente pressione dei paesi in via di sviluppo.

Oltre ai padroni di casa con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che aprirà i lavori e il segretario di stato vaticano Tarcisio Bertone che leggerà il messaggio del Papa, nel pomeriggio del 3 giugno Sarkozy, Zapatero e il presidente egiziano Mubarak porteranno le loro opinioni. Seguiranno la presidentessa argentina Cristina Kirchner, il premier giapponese Yasuo Fukuda, il presidente brasiliano Lula e il venezuelano Chavez.

L´intervento più atteso, però, è quello del presidente Ahmadinejad che dovrebbe incontrare i rappresentanti di Ansaldo e Fata del gruppo Finmeccanica. Il presidente iraniano, che già sta rubando la scena al vertice FAO, porta non solo i problemi dell'Iran, ma sopratutto la richiesta dell'Iran di usare il nucleare. Richiesta nelle mani dell'AIEA l'Agenzia internazionale per l'energia atomica, che lunedì scorso ha chiesto ulteriori spiegazioni all'Iran circa il presunto uso militare del nucleare; mentre l'Iran contro accusa dicendo che c'è un continuo rimpallo di responsabilità all'interno dell'agenzia e che nessuna risposta finora è stata data. In mezzo la fame e i paesi in via di sviluppo, e le necessità di milioni di persone calpestate ancora una volta dagli interessi. All'uranio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: