La Russia spegne il secondo reattore nucleare per la produzione di plutonio

Reattore nucleare spento in Russia

La Russia ha chiuso il secondo dei suoi tre reattori per la produzione di plutonio, l'ADE5, ieri alla Siberian Chemical Plant a Seversk in Siberia. Lo riferisce AP che segnala anche che lo spegnimento avviene secondo i programmi stabiliti nel 2003 dagli accordi russo-americani per lo smantellamento di tutti i siti per la produzione di combustibile nucleare bellico. Ma la centrale non smetterà di lavorare e sarà riconvertita in una centrale atomica per uso civile, con un primo reattore che sarà completato nel 2015.

Durante il periodo della guerra fredda la centrale era stata tenuta segreta, ma dopo i primi accordi anche gli Stati Uniti hanno dismesso gli impianti di produzione del plutonio anche se si pensa che comunque vi siano ancora scorte di armi per 110 tonnellate, mentre in Russia si stima che ve ne siano 154 tonnellate.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: