Cip 6 per gli inceneritori campani: scontro alla Camera sul dl rifiuti

Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Bertolaso - Foto by Roby Ferrari - FlickrSi sta discutendo in questo momento alla Camera dei Deputati il cosiddetto decreto "rifiuti". Fino ad ora, il governo e' stato battuto ben 2 volte su 2 diversi emendamenti: uno dell'UDC (poi annullato da Fini perche' riferito ad una parte del testo abrogata) e uno dell'Italia dei Valori (IdV).

Per essere precisi (visto che giornali e agenzie non lo specificano mai), diciamo che stiamo parlando del decreto-legge n.90 del 23/05/2008 "recante misure straordinarie per fronteggiare l’emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania e ulteriori disposizioni di protezione civile".

La posta in gioco e' alta.

La proposta sul tavolo e' quella di estendere lo "scandalo italiano" dei contributi CIP 6 agli inceneritori campani. Guido Bertolaso ha detto ai deputati che in pratica il DL rifiuti serve a questo. In altre parole, gli inceneritori sono antieconomici e lo Stato deve mettere mano al portafogli.

Padre della geniale idea di finanziare i termovalorizzatori campani attraverso il CIP 6 e' il deputato del PD Tino Iannuzzi, appoggiato dal responsabile della comunicazione del PD ed ex presidente di Legambiente Ermete Realacci. Da notare che con la Finanziaria 2007 era stato proprio il governo Prodi a mettere finalmente fine all'uso improprio dei fondi destinati alle energie rinnovabili.

I contributi CIP 6 - che arrivano direttamente dalle tasche di chi paga la bolletta della luce - sono illegali dal punto di vista del diritto UE, perché incentivano la produzione di energia da fonti inquinanti (carbone, oli esausti e rifiuti non organici), fantasiosamente soprannominate "assimilate" nella delibera che ha dato il via ai finanziamenti.

Ad opporsi all'emendamento Iannuzzi, approvato dalla Commissione Ambiente della Camera, sono state Lega e UDC. La Lega e' particolarmente agguerrita perche' non vuol far pagare "Pantalone" per le inadempienze delle amministrazioni locali del Sud. Interessante l'emendamento della Lega all'articolo 11 sulla raccolta differenziata (RD), che prevede lo scioglimento dei consigli comunali nel caso di non raggiungimento degli obiettivi di RD.

Pare che governo e opposizione si stiano avviando verso un compromesso. Secondo Realacci si arrivera' a concedere "l'erogazione dei contributi per la sola frazione organica bruciata nei termovalorizzatori, quella che anche la Ue considera fonte rinnovabile".

Cosa sono i CIP 6 su Corriere.it (finestra pop up)
Dl Rifiuti - La lega insiste: comuni inadempienti rendano i soldi su Alice News
Dl rifiuti - Da oggi la Camera vota, no Udc-Idv a superprocura su Alice News
Dl Rifiuti - In arrivo emendamenti governo per evitare sanzioni UE su Alice News

Foto | Roby Ferrari

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: