Parte Goletta Verde. E Legambiente denuncia il cemento dei litorali italiani

il logo di Goletta VerdeMattone selvaggio è la vera croce del mare italiano. E' questo in sintesi il messaggio che lancia il dossier- denuncia Mare Monstrum 2008 di Legambiente presentato stamane in conferenza stampa a Roma in occasione della ventitreesima partenza di Goletta Verde. Lo scorso anno si sono registrate quasi 4.000 infrazioni, 1.399 sequestri e 5.066 denunce, per un totale di 14.315 infrazioni che se diminuiscono rispetto al 2006 (19.063) registrano l'aumento dei colpevoli (+276,8%) accanto all'aumento dei sequestri(+2,9%). Manco a dirlo è la Campania la regione con più infrazioni accertate, 2.355, seguita da Puglia, 2.184, e Sicilia con 2.039 casi.

Altro capitolo nero del dossier lo si trova alla voce inquinamento del mare cresciuto rispetto al 2007 di oltre il 42%, avendo fatto registrare 1.916 infrazioni accertate, 1.966 persone denunciate o arrestate e 737 sequestri. Il recor negativo questa volta spetta alla Calabria con 341 infrazioni accertate, 385 persone denunciate o arrestate e 140 sequestri effettuati, seguita dalla Puglia con 241 infrazioni accertate (erano 218 lo scorso anno).

Non se la passano bene neanche i fiumi: il 47,7% dei punti campionati alla foce è gravemente inquinato, il 27,1% leggermente inquinato e solo il 13,6 % pulito e in 28 corsi d'acqua l'inquinamento batterico supera di oltre dieci volte i limiti imposti dalla normativa sulla balneazione.

Diminuiscono lievemente i reati per pesca di frodo e illegale anche se aumenta la gravità degli atti illeciti: 1 a 4 cioè, un sequestro ogni quattro infrazioni accertate.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: