Diritti al mare, diritti del mare

Il manifesto della campagna Diritti del mare dell'associazione NADDParte la tredicesima Campagna nazionale "Diritti al mare, diritti del mare”, promossa da VAS (Verdi Ambiente e Società) in collaborazione con NADD Europe (associazione nazionale attività natatorie e subacquee) , HSA Italia (organizzazione internazionale di subacquea per disabili)

Solo nel 2007 sono state raccolte 3600 segnalazioni che hanno riguardato: mancanza delle distanze di sicurezza (589 segnalazioni) con imbarcazioni e moto d’acqua troppo vicine alla costa ed ai bagnanti;inquinamento cattivo funzionamento dei depuratori o assenza di depurazione, scarichi abusivi (543 segnalazioni) ; abusivismo edilizio (569 segnalazioni); disservizi di vario genere (369 segnalazioni); spiagge sporche (363 segnalazioni); assenza di segnaletica adeguata (182 segnalazioni); moria di pesci (79 segnalazioni).

Le regioni più colpita sono la Campania con (678 segnalazioni), la Calabria con (609 segnalazioni) ed il Lazio con (563 segnalazioni).

E dunque è stato riattivato il numero verde gratuito 800.866158, in funzione 24 ore su 24 con segreteria telefonica, a cui è possibile accedere da tutta Italia per segnalare:

  1. casi di inquinamento della spiaggia, del mare e dei corsi d’acqua;
  2. preclusione di accessi al mare; ingombro della battigia non soggetta a concessione, che quindi deve rimanere libera ed accessibile a tutti;
  3. mancanza di accessi e strutture per disabili;


  4. incuria dei varchi tra gli stabilimenti (la pulizia è a carico del concessionario della spiaggia);
  5. tariffe improprie o obblighi di comprare “pacchetti” comprendenti servizi non richiesti oltre all’ingresso (sdraio, ombrelloni, cabine in abbonamento stagionale, ecc.);


  6. natanti a motore troppo vicini alla spiaggia;


  7. casi di abusivismo edilizio;


  8. disservizi, sopruso, casi di inquinamento e di violazione delle norme vigenti, che avvengono lungo le coste del nostro paese.


Le segnalazioni potranno essere fatte anche a mezzo e-mail a vas@vasonline.it corredate anche da foto. E le denunce saranno girate immediatamente agli organi competenti per un immediato intervento.

La campagna è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero dei Trasporti, dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto, dal Commissario Delegato per il superamento dell’Emergenza del bacino del Fiume Sarno.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: