Fiori sparati per vegetalizzare rapidamente le città e le campagne

I fiori sparati all'Istituto di HobukuL’Istituto Agricolo di Hobuku in Giappone, insieme ad un'azienda privata, ha intrapreso un progetto di ricerca che ha portato a realizzare un metodo di semina innovativo, che diminuisce notevolmente sia i costi che la manodopera. Il metodo, denominato “Biocell shot”, permette la semina su grande scala delle sementi sia in zone scoscese, che sulle superfici piane, usando una macchina che spara i semi nel terreno.

Il metodo permette la piantatura automatica sia per la copertura completa del suolo, per l’eliminazione delle erbacce ad esempio, sia per creare una superficie di fiori, assicurando una manutenzione molto semplice. Le sementi e la terra sono inizialmente e mescolati per poi essere “sparati” sul terreno (che, tuttavia, deve essere preparato in anticipo). Finora, i lavori di semina di piante per la copertura dei suoli dovevano essere realizzati a mano.

Il metodo dei semi sparati può essere utilizzato in posti quali i pendii delle strade, angoli di parchi e le rive dei fiumi. Il gruppo di ricerca ha creato un giardino di fiori di un ettaro nel parcheggio dell'aeroporto internazionale di Chubu, ma ha anche piantato 1.300 metri quadri sul tetto di un magazzino nella città di Okayama. In particolare, il metodo “Biocell” riduce della metà il costo della vegetalizzazione dei tetti e, per questo, può contribuire notevolmente a contrastare l’effetto "isole di calore", tipico delle città durante l’afa estiva. La vegetalizzazione dei tetti permette inoltre di ridurre sostanzialmente l’uso dei condizionatori.

Via | Japan for Sustainability
Foto| Japan for Sustainability

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: