Arredare l'ufficio verde

Mettere piante nell'ufficio ecologico Abbiamo ridotto lo spreco di carta e riciclato correttamente i rifiuti. Ora ci sediamo comodi comodi (speriamo) alla nostra scrivania per riprendere a lavorare. Ma... la nostra scrivania è ecologica? I nostri comportamenti ecologici al lavoro sono migliorati notevolmente nelle ultime settimane, e il nostro ufficio?

Ci è mai venuto il pensiero di sapere da dove vengono le scrivanie, gli armadi e i vari arredi del nostro ufficio? No di certo, non è una domanda che uno si pone ogni mattina andando a lavorare, ma se ci stiamo impegnando a rendere più verde anche la nostra vita lavorativa, forse dovremmo farcela. E se la risposta è "sono mobili fatti di legno con certificazione FSC o PEFC" allora potete ritenervi soddisfatti. Idealmente ci sarebbero poi mobili fatti con materiali riciclati, vedo in giro qui in ufficio armadi e scaffali fatti di trucioli e plastica riciclati che svolgono egregiamente la loro funzione.

Ma come vengono puliti? Vi siete accertati che si usino prodotti di pulizia ecologici? Fatelo, e spingete affinchè vengano usati dal personale addetto. Si va bene spesso costano di più di quelli normali, ma se non ci interessa che facciano bene all'ambiente, almeno preoccupiamoci perchè sono anche migliori per la nostra salute.

Bene, i mobili sono a posto allora. Passiamo oltre. Come sono disposte le scrivanie? Dovete fare ricorso alla luce artificiale fin dalle prime ore della giornata? Oppure avete riflessi sullo schermo che vi danno fastidio? Male, malissimo. Bisognerebbe organizzarsi in modo da poter sfruttare al meglio la luce naturale, quando c'è. Fa bene alla vista, fa bene al portafoglio, fa bene all'ambiente (pensiamo all'energia risparmiata e quindi alle emissioni evitate!)

L'aria in ufficio può essere un tantino insalubre. Soprattutto se passiamo otto ore di fianco a una fastidiosa stampante o al fax. Rumorosi e pure inquinanti, nei processi di stampa infatti vengono emessi composti organici volatili in particolare dai toner. Siete a rischio di respirare ozono o formaldeide e di avere mal di testa o irritazioni agli occhi. Idealmente questi apparecchi (preferibilmente a bassa emissione di O3 e rigorosamente che stampino fronte retro) dovrebbero essere collocati in posti separati e ben arieggiati. Meglio poi grosse stampanti in rete (poche per tutta la sede) in un locale apposito con filtri e finestre. Qualche passo per andare a recuperare le stampe non farà di certo male alla salute, anzi!

Avete per caso una piantina sulla vostra scrivania? Io no, e nella mia stanza nessuno. Eppure un po' di verde oltre a tirare su di morale, aiuta a migliorare la qualità dell'aria nel vostro microcosmo lavorativo. Alcune specie assorbono alcuni inquinanti, altre sono ottime nel "catturare" le radiazioni elettromagnetiche emesse dal computer. Non solo il famoso Ficus, ma anche felci, edere e cactus possono darvi una mano (dracena, spatifillo, sanseviera ad esempio).

»Gli altri consigli per un ufficio verde

Via | Prodotti Ecologici
Foto | shawdm

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: