Berlusconi inaugura Torrevaldaliga

Il Presidente del Consiglio dei Ministri inaugurerà domani, mercoledì 30 luglio, la nuova Centrale ENEL di Torrevaldaliga Nord, a Civitavecchia. La centrale é il punto di arrivo di un progetto di riconversione avviato dall’Enel nel 2003, che ha suscitato una forte opposizione. La nuova centrale sostituisce l’impianto a olio combustibile di metà anni '80 con il carbone. La centrale, a pieno regime, avrà una potenza elettrica pari alla metà del fabbisogno energetico del Lazio.

I comitati oppositori al progetto contestano la centrale, frutto di uno sviluppo "imposto dall'alto"e denunciano le emissioni che danneggeranno il territorio, arrecando gravi danni a tutta l'area interessata. L'Enel, al contrario, ribadisce che le emissioni di Torrevaldaliga saranno la metà del limite stabilito in sede EU e in vigore dal 2008 (vedi scheda), sottolineando, al contempo, gli investimenti in impianti eolici (200 MW) e fotovoltaici sui tetti di 12 istituti scolastici (190 kW).

Il carbone rappresenta un combustibile più economico del gas naturale per produrre elettricità solo in centrali molto grandi (economie di scala), mentre le tecnologie per abbattere le emissioni aggiungono dei costi di esercizio, la cui stima rimane incerta (così come l'impatto sulla bolletta). Dal punto di vista ambientale e sanitario, dobbiamo sicuramente augurarci che il monitoraggio di ciò che uscirà dai camini sarà fatto in modo preciso e continuo, per la salute di tutti.

Via | Governo.it
Foto | Ezioman

» Scheda della centrale

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: