Cina, dopo il latte alla melamina, contaminato anche lo yogurt

Il buon latte di una voltaLo scandalo del latte contaminato alla melamina si estende. E sotto accusa, dopo il latte in polvere della Sanlu destinato ai neonati (ne sono già morti due) l'avvelenamento si estende anche allo yogurt.

Dopo 69 marchi incriminati e 22 aziende ssoto accusa ad aggravare la già pesante situazione, si parla di oltre 1000 bambini con calcoli renali di cui 50 in gravi condizioni, a finire nel mirino anche lo yogurt della mongola Yili " tutto naturale e con tanta frutta fresca" (così recita il claim).

Le analisi svolte in campioni prelevati da diversi supermercati di Hong Kong hanno rilevato la presenza della sostanza velenosa. E sono stati ritirati dal mercato anche altri prodotti lattiero-caseari come i gelati.

Sembra che i cinesi abbiano usato questa sostanza velenosa per la salute umana per aumentare il valore proteico del latte. La melamina ed è una sostanza usata generalmente per ammorbidire il cuio durante la concia. Già lo scorso anno scoppio uno scandalo analogo negli Stati Uniti relativo però ai cibi per cani e gatti addizzionati con la melamina, sostanza che aveva ucciso migliaia di animali.

Anche se per l'Europa non sussistono problemi, questi prodotti non sono importati né in Italia né nel resto dellUnione resta la preoccupazione per come il Governo cinese stia gestendo non solo l'emergenza ma annche i controlli sui vari prodotti incriminati o che potrebbero esserlo.

Ha dichiarato Joerg Wuttke, presidente del Parlamento europeo e della Camera di Commercio in Cina:

Le analisi andrebbero condotte in laboratori più affidabili per controllare bene questi prodotti.

Via | Bloomberg
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO