Prodi e le rinnovabili

ProdiQualche giorno fa si è svolto un incontro tra Legambiente e Prodi. Prodi ha partecipato alla tavola rotonda "Kyoto chiama Italia".
Come preannunciato dallo stesso Prodi i temi principali sono stati risparmio energetico e fonti rinnovabili.



Sul web si trovano molte pagine a riguardo:

La Nuova Ecologia

Repubblica

CorSera



Alcune frasi di Prodi:

"Ma vi rendete conto - si è infervorato il leader dell'Unione - che all'estero ci sono imprese di servizi che si arricchiscono offrendo ai cittadini di intervenire sull'efficienza delle loro abitazioni semplicemente trattenendo per tre anni i risparmi ottenuti sulle bollette?".

Noi di Ecoblog si. Succede, poco, anche in Italia e ne abbiamo parlato in un post tempo fa.



I rigassificatori- ha continuato Prodi- sono una cosa seria

Tema scottante. Per approfondire potete iniziare da ProRinnovabili, TarantoSociale.org. In sintesi il problema è dove collocarli questi rigassificatori.



"Così come è ora non è fattibile, sia in termini di costi che di sicurezza ma è importante mantenere un presidio di ricerca per essere all'avanguardia quando in futuro, magari tra vent'anni, la scienza ci regalerà senz'altro delle sorprese positive"

Si parla di nucleare. Prodi non lo vuole, per ora, l'attuale governo di centrodestra si.



Sul solare nessuno propone obiettivi impossibili, ma almeno dobbiamo arrivare al livello della Germania

Significa passare da 7 MW a quasi 400. L'attuale governo grazie al conto energia ha messo in cantiere un aumento fino a 100. Ma certo non basta.



Il blog: Il centro sinistra dei giovani segnala che gli argomenti trattati erano già nero su bianco sul programma proposto per le primarie.
Per altre informazioni sul programma che si sta delineando nel centro sinistra segnaliamo: La fabbrica del programma.



A prescindere da quale governo sceglieremo nelle prossime elezioni speriamo che risparmio energetico e fonti rinnovabili rimangano una priorità per tutti.

  • shares
  • Mail