Incendio in Colorado: evacuate 38mila persone, due le vittime

A Nord-Est di Colorado Springs un terribile incendio ha bruciato 23 miglia quadrate di colline

È stato il più grande incendio nella storia del Colorado quello che ieri, giovedì 13 giugno, ha costretto all’evacuazione ben 38mila persone. Una superficie di 6000 ettari di bosco della Black Forest è andata letteralmente in fumo. Ben 360 case sono andate distrutte e ci sono state anche due vittime.

In un carcere situato nei pressi di Colorado Springs, novecento prigionieri sono stati costretti ad evacuare a causa delle fiamme che si sono concentrate in quattro aree dello Stato.

Decine di case sono state distrutte dalle fiamme e su un’area di circa 3200 ettari circa 6400 persone sono dovute fuggire abbandonando le proprie abitazioni. Adrienne Jacobson, del Department of Corrections, ha detto che i detenuti sono stati trasferiti in altri istituti di detenzione.

A nulla sono valsi i tentativi dei vigili del fuoco di circoscrivere le fiamme: alimentato da un forte vento proveniente da nord il rogo è divampato sin da martedì raggiungendo la sua massima estensione nella giornata di giovedì. La grande estensione del rogo ha reso difficili le operazioni di soccorso.

I corpi carbonizzati delle due vittime sono stati ritrovati nell’area della Black Forest durante le operazioni di spegnimento.Lo sceriffo della Contea Terry Marketa ha spiegato che le due persone avevano chiesto aiuto ma sono rimaste avvolte dalle fiamme nel tentativo di raccogliere alcuni effetti personali prima di fuggire.

Secondo le ultime notizie il bilancio dell’incendio sarebbe di 23 miglia quadrate di colline boscose distrutte nell’area a Nord-Est della seconda città più importante del Colorado, una delle mete più ambite degli sciatori, dei biker e dei climber a stelle e strisce.

Via | Cnn

Foto © Getty Images

 

  • shares
  • +1
  • Mail