Parigi avvia la rivoluzione eolica

Rivoluzione eolica in quella che è una delle città più amate dai viaggiatori di tutto il mondo. Parigi decide infatti di sfruttare il suo grande potenziale di vento (in questo la Francia è seconda solo all’Inghilterra), dotandosi di mulini a vento sotto i ponti della Senna e sui tetti della Ville Lumiere.

L’Agenzia regionale dell’energia e dell’ambiente ha infatti rilevato forti correnti ventose a Montmartre, le Buttes-Chaumont e Belleville nel nord, oltre che nell'avenue de France del XIII arrondissement. I primi test saranno fatti nel 2011 o 2012, anche per installare idroeoliche ai piedi di alcuni ponti che sfruttino le correnti del fiume.

L’assessore allo sviluppo sostenibile del comune, Denis Baupin, ha detto che:

Bisogna essere aperti a nuove idee, installando impianti eolici per sfruttare queste correnti di vento. Non si tratterà dei grandi modelli che si vedono in campagna: è sempre Parigi e non si può deturpare il paesaggio. Esistono generatori eolici più piccoli da montare sui tetti piatti. Nella modifica del piano locale dell'urbanismo che è in corso verranno aggiunte disposizioni proprio per l'istallazione di questo tipo di impianti.

L’energia prodotta sarà venduta a Edf, l’azienda che è la prima produttrice di elettricità in Francia, o servirà per alimentare i palazzi dove si installeranno gli impianti. Parigi si sta dotando anche di pannelli solari, ne verranno infatti installati, entro il 2014, 200mila metri quadrati. Per produrre energia, si sfrutterà anche una riserva d’acqua a 57 gradi, trovata a 1850 metri di profondità a nordest della capitale, che riscalderà 12mila abitazioni della zona.

Via | Le Parisien
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: