Europa: 24 casi sospetti di influenza suina

L'Europa inizia a fare i conti con l'influenza suina: ci sono 24 casi sospetti dalla Gran Bretagna, alla Spagna, alla Francia, all'Italia. Il Commissario per la salute, Androulla Vassilioula ha annunciato che si terrà giovedì una riunione straordinaria con i Ministri degli Esteri in Lussemburgo, per fare il punto della situazione.

Dei 24 casi sospetti in Europa uno è in Italia, a Venezia, il resto sono in Francia con sei persone, due in Gran Bretagna, cinque in Svizzera, cinque in Svezia e cinque in Danimarca.

Intanto il gruppo farmaceutico svizzero Novartis ha annunciato di essere in contatto con l' OMS per sviluppare un vaccino.

Secondo Pascal Barollier portavoce del Sanofi Pasteur, leader mondiale dei vaccini, tra il momento in un cui il laboratorio riceve l'attuale ceppo del virus e il rilascio della prima dose, ci vorranno quattro mesi. Un periodo che può sembrare troppo breve per effettuare tutti i test. Nel 1976, negli Stati Uniti, una campagna di vaccinazione contro l'influenza suina fu interrotta dopo la comparsa di casi della sindrome di Guillain-Barré , una malattia infiammatoria che interessa il sistema nervoso. Per Barollier le tecniche sono progredite da allora e per l'atuale ceppo influenzale potrebbe essere applicato il metodo di sviluppo di un vaccino simile a quello delle influenze stagionali.

Via | 20minutes

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: