Campania: scoperta una discarica abusiva nella pineta del Cardarelli e continuano gli sversamenti abusivi in provincia

Spenti i riflettori sull'emergenza rifiuti in Campania, oramai ricordata dai media e dal premier come il "caso Campania" e fatto finta di mettere in funzione il termovalorizzatore di Acerra sembra che dalle nostre parti tutto proceda nella assoluta legalità.

Purtroppo non è così. Ad emergere dal terreno della pineta del più grande ospedale del Sud Italia,mentre si scavava per procedere ai lavori della nuova metropolitana, è una discarica abusiva fatta di medicinali scaduti, siringhe, materiali per dialisi. La pineta si trova,peraltro, nella medesima zona ospedaliera in cui è stata costruita e attivata la discarica di Chiaiano.

I carabinieri del NOE stanno indagando sulle presunte responsabilità, coordinati dal Pm Antonio D’Alessio. Sembra, dai primi rilievi, che i rifiuti speciali siano stati seppeliti nella pineta del Cardarelli solo in un secondo momento, e dunque in tempi recenti rispetto alle date di scadenza, degli anni '80, presenti sui medicinali.

Il video che vi segnalo su, invece, è stato girato dall'Associazione UMANA Onlus di Poggiomarino che ha filmato sia lo scarico abusivo sia l'incendio di materiali provenienti dal settore tessile. Ecco cosa scrive la Terra dei fuochi in proposito:

Questo è il controllo del nostro territorio. Tutti possono fare ciò che vogliono. Nessuno ha preso provvedimenti in merito, nonostante le numerose denunce fatte e recapitate presso tutte le autorità competenti. Procura della Repubblica di Napoli, ASL, Comuni vari, ARPAC, Commissariato all'Emergenza Rifiuti, Presidente della Repubblica etc. etc.

Grazie a Fabio A. per la segnalazione del video

Via | Chiaianodiscarica, La terra dei fuochi

  • shares
  • +1
  • Mail