In Umbria la prima stazione che misura i gas serra

oasi alviano

Nell'oasi umida di Alviano è stata installata la prima stazione che misura i gas serra, una torre alta 13 metri piantata in un bosco di pianura, area protetta dal Wwf. La stazione consente di ascoltare il respiro del bosco e misurare quanta CO2 assorbe il bosco,e quanto ossigeno rilascia.

Oltre alla funzione di monitoraggio, prevista nell'ambito di un progetto delle Oasi del Wwf che mira a mappare la capacità dei boschi e delle oasi nella lotta ai cambiamenti climatici, la torre ha anche scopo didattico, perché contribuisce a spiegare al visitatore il valore del bosco e l'importanza del suo stato di salute per combattere l'innalzamento della temperatura globale.

Secondo gli ambientalisti del Wwf, la salvaguardia e il monitoraggio delle Oasi sono azioni fondamentali per ridurre le emissioni entro il 2050: 1 ettaro di bosco in buona salute neutralizza 6 tonnellate di CO2 all'anno, ovvero l'equivalente di una macchina di piccola cilindrata che percorre circa 43.000km.

La stazione di rilevamento umbra è nata con l'intento di conoscere la capacità di assorbimento della CO2 da parte delle aree naturali del Wwf, per renderle pronte ad adattarsi ai cambiamenti climatici in atto e informare su possibilità concrete per contrastare i gas serra.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: