La CEI dedica all'Aria la quarta giornata per la salvaguardia del Creato

La Cei contro i cambiamenti climatici Dopo una due giorni appena trascorsa a discutere di sostenibilità e di salvaguardia dell'ambiente, la CEI (Conferenza episcopale italiana) ha deciso di dedicare all'Aria la quarta giornata per la "Salvaguardia del Creato" che si terrà il prossimo primo settembre.

Ha detto Monsignor Arrigo Miglio, Presidente della Commissione episcopale per i problemi sociali che ha presentato l'iniziativa al convegno "Il tempo del creato il tempo dell’uomo" che si è tenuto ieri a Pistoia:

Da parte di noi cristiani c’è bisogno di una maggiore attenzione verso la salvaguardia del creato, per un dovere di giustizia verso i Paesi poveri, e poi per una responsabilità verso le giovani generazioni.

I cattolici stanno facendo quadrato attorno al problema dei cambiamenti climatici e l'iniziativa sarà capillare e partirà da ogni parrocchia italiana con il convolgimento delle famiglie e dei più giovani per alimentare il senso di responsabilità verso quelle azioni quotidiane che possono contribuire a migliorare il clima.

Sergio Marelli, direttore generale della Focsiv, volontari nel mondo, ha presentato invece la campagna "Crea un clima di giustizia" che porterà a dicembre alla XV Conferenza Onu sul Clima a Copenaghen. Ha detto Marelli:

Il nostro obiettivo è quello di sollecitare i governi a ridurre le emissioni di gas serra almeno del 30% entro il 2020. Se ciò non accadrà purtroppo la temperatura terrestre aumenterà di 2 gradi con conseguenze disastrose per il pianeta.

Via | Radio Vaticana
Foto | Vatican diplomacy

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: