Alluminio: in Europa recuperato oltre il 60% delle lattine per bevande

Vola, in Europa, il recupero di lattine di alluminio. Lo confermano i dati pubblicati dall'Associazione europea dei produttori di alluminio (Eaa), relativi alla quota complessiva di recupero di lattine per bevande nei paesi dell'Europa Occidentale.

Il trend e' in crescita: il recupero ha raggiunto nel 2007 il 61,8% dell'immesso al consumo, con un incremento del 10% rispetto al 2005. Il numero totale delle lattine in alluminio per bevande consumate in Europa è passato infatti dai 28,3 miliardi di pezzi del 2006 ai 32 miliardi del 2007, che rappresentano, sul totale del packaging in alluminio utilizzato in Europa, una quota prossima al 70%.

Ma lo sforzo non è sufficiente: l'incremento del 10% di crescita della quota di riciclo corrisponde ad un risparmio di gas serra pari ad oltre 300mila tonnellate, ma non abbastanza per gridare al successo. Anche l'associazione ammette che c'è ancora molta strada da fare soprattutto per potenziare la raccolta. L'Eaa raccomanda quindi alle pubbliche amministrazioni e agli operatori dei servizi di gestione dei rifiuti di investire in misure per incrementare raccolta e selezione e in interventi volti all'adozione delle più innovative tecnologie per la selezione e il riciclo.

Una lattina realizzata con alluminio riciclato garantisce un risparmio di energia del 95%, rispetto ad una fatta interamente con alluminio primario, un incentivo importante per investire nell'aumento delle quote di materiale riciclato. In Italia, il consorzio dedicato al recupero dell'alluminio, il Cial, è impegnato per incrementare attraverso tutte le forme di raccolta, trattamento e recupero disponibili, l' intercettazione di tutte le tipologie di imballaggi in alluminio e non solo di alcune frazioni, come avviene nella maggior parte degli altri Paesi Europei e per recuperare materiali non solo attraverso la raccolta differenziata, ma anche attraverso tutte le altre forme di trattamento. Che si tratti di una strategia vincente è dimostrato dai dati del 2008, che secondo il Cial avrebbero registrato un volume pari al 63,6% di recupero totale.

Via | Eaa
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: