Triangolo delle Bermude: aerei e navi spariti a causa del metano?

Gli idrati all'origine del mistero del triangolo delle bermude? Sembra che ci sia una soluzione alle misteriose scomparse di navi e aerei nel Triangolo delle Bermude. La colpa non sarebbe degli alieni ma del metano. La teoria è stata presentata da Anatoli Nesterov direttore aggiunto presso l'Istituto della Criosfera della Terra della sezione siberiana dell'Accademia delle scienze della Russia, che con il suo gruppo di ricerca ha osservato la possibile connessione tra accumulo di idrati di gas nelle acque dell'Atlantico e le misteriosi sparizioni nel triangolo.

La rivelazione è stata fatta durante una conferenza dal titolo "Geologia e ricchezza del petrolio del mega-bacino in Siberia occidentale". In pratica, lo scienziato ha potuto notare che sul fondo dell'Atlantico, proprio nella regione delle Bahamas, Florida e Isole delle Bermude si sono concentrate enormi quantità di idrati di gas. Quando avvengono movimenti del suolo si formano fratture tettoniche e gli idrati di gas iniziano a decomporsi. Emerge allora il metano. Se da quelle parti si trova una nave, allora è destinata ad affondare a causa della diversa densità dell'acqua. Lo stesso effetto lo si osserva se un aereo finisce in una nuvola di metano, causato dalla dispersione degli idrati in atmosfera, e la conseguenza è che l'aereo è destinato a schiantarsi.

Queste ipotesi, conviene Anatoli Nesterov non possono essere ancora provate scientificamente, ma la presenza di gas idrati nell'Atlantico è stata confermata dal programma americano di ricerca sulle perforazioni di petrolio a metà degli anni '80. Gli idrati, sono delle combinazioni solide che si formano con metano e acqua in condizioni ottimali di temperatura e pressione e si ritrovano specialmente negli oceani e nelle regioni settentrionali dove è presente il permafrost.

Gli idrati naturali contenenti metano furono scoperti in URSS nel 1965 da Yuri Magakon, giovane ricercatore alla Università Goubine che segnalò l'esistenza di serbatoi di gas idrati e gas naturali. Un anno e mezzo dopo fu scoperto il giacimento di Messoyarskoyé nei pressi del Polo Nord. gli studiosi stimano che oggi le riserve di gas che si trovano negli idrati sono superiori a quelle di gas naturale e atttualmente sono censiti 220 giacimenti di idrati che potrebbero supplire alla domanda di gas.

Via | Tam Tam, bulletins electronique
Foto | EarthSpots

Vota l'articolo:
3.98 su 5.00 basato su 81 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO