Cagliari: la prima rete telematica per il trasporto pubblico

Bus CagliariIl raggiungimento di una mobilità più sostenibile nella nostra società passa sicuramente per il potenziamento e il miglioramento del servizio nel trasporto pubblico. In riferimento a ciò è molto interessante riportare la notizia dell'iniziativa che da qualche mese ha preso piede a Cagliari ovvero l'introduzione (appunto nella rete del trasporto pubblico) di un sistema informatico che migliora di gran lunga il servizio e incentiva maggiormente i cittadini all'utilizzo dei mezzi.

Nel capoluogo sardo è stato infatti introdotto un interessante sistema informatico costituito da tutta una serie di accorgimenti tecnologici: autobus dotati di gps integrati; semafori intelligenti che diventano verdi alla presenza dei mezzi pubblici; un servizio "a chiamata" dedicato ai disabili; informazione in tempo reale via sms e via telefono che informa sul tempo necessario all'attesa del successivo mezzo di trasporto.

A sperimentare questo interessante sistema integrato è l'azienda del trasporto pubblico CTM di Cagliari che serve un'area di 42 km e otto comuni (Cagliari, Quartu Sant'Elena, Monserrato, Quartucciu, Selargius, Elmas, Assemini e Decimomannu). In sostanza l'utente ha quindi la possibilità, attraverso un numero di telefono (chiamata o sms), di scegliere un tasto da premere tra l'elenco delle funzioni disponibili.

Tra queste, come già accennato, il tempo di attesa alla fermata in cui ci si trova; il calcolo dei percorsi con i mezzi pubblici; le rivendite più vicine. Tale servizio può inoltre essere utilizzato anche dagli automobilisti, in quanto fornisce informazioni in tempo reale sullo stato dei parcheggi (dove sono ubicati e numero di posti liberi in tempo reale) oltre che lo stato dei lavori in corso e dei cantieri aperti.

Il call center CTM è composto da 6 postazioni, di cui 2 dedicate al servizio Amico Bus per i disabili ovvero un servizio a chiamata a cui le persone possono rivolgersi per prenotare il trasporto. L'operatore inserisce l'anagrafica e verifica nel sistema la disponibilità dei mezzi con gli orari della richiesta, ricontattando l'interessato dopo aver trovato una soluzione.

Il servizio ha preso il via nel marzo 2009 e, secondo i primi dati, si segnala un'ottima soddisfazione dei clienti. La qualità del servizio percepita risulta particolarmente apprezzata e fra i parametri analizzati è molto interessante il fatto che gli stessi utenti abbiano riconosciuto un sensibile miglioramento nei tempi d'attesa.

Altra iniziativa del tutto analoga ha preso piede a Torino, per la quale però non si dispone ancora di dati. In caso di un responso positivo (in considerazione del fatto che il capoluogo piemontese risulta essere un centro molto esteso e quindi un buon banco di prova) e se la nostra classe politica si dimostrerà abbastanza lungimirante, vi potrà essere probabilmente un forte impulso alla diffusione di sistemi analoghi nel nostro Paese.

Via | Muovetevi.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: