AEEG: servono nuove regole per le energie rinnovabili

Energia eolicaHo letto con una certa curiosità una delibera recentemente pubblicata dall'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas, ovvero la massima autorità che si occupa del mercato dell'energia elettrica in Italia. Nel documento viene proposto di rivedere la disciplina per il dispacciamento dell'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili non programmabili, in sostanza tutte le energie alternative con esclusione della biomassa.

L'intento, a quanto pare, è quello di superare le criticità riscontrate nell'attuale assetto del mercato e ridimensionare la "priorità" di cui godono queste fonti. Negli ultimi anni infatti si sarebbe registrato in Italia un aumento progressivo delle installazioni di impianti da fonti rinnovabili, soprattutto eolici e fotovoltaici, che per loro natura sono fonti di natura intermittente, quindi con una produzione non programmabile.

Tali impianti, specie quelli eolici, sono concentrati soprattutto nell'Italia meridionale e insulare, situazione che avrebbe portato queste zone a subire nell'ultimo periodo inefficienze in termini di regolazione e controllo della rete. L'AEGG pone all'attenzione il fatto che la non programmabilità di questi impianti, unita allo scarso fabbisogno elettrico che caratterizza le aree in cui sorgono, avrebbe reso particolarmente critico l'esercizio in condizioni di sicurezza delle reti.

Soprattutto il sempre crescente incremento delle installazioni eoliche avrebbe infatti portato nel 2008 e nei primi mesi del 2009 ad un costante ricorso alle modulazioni (in riduzione) programmate e in tempo reale della produzione da rinnovabili non programmabili e, in particolare, degli impianti eolici.

Di problemi del genere ne abbiamo già parlato su Ecoblog quando abbiamo descritto una situazione simile in Spagna, dove alcuni parchi per lo stesso problema si trovavano a dover essere inattivati.

Ciò che stupisce è però il fatto che l'Italia, rispetto ai cugini spagnoli, è di gran lunga più indietro per quel che riguarda le fonti rinnovabili, eolico in primis. La notizia pubblicata dall'AEEG, per chi spera come me in una crescita delle rinnovabili nel mix energetico in Italia, non è sicuramente delle migliori.

Via | Qualenergia.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: