Regali di Natale: Libera, doni sostenibili contro le mafie

panieri di Natale Libera contro le mafie

Acquistare sostenibile e combattere le mafie, questi i doni che propone Libera. L'associazione, presieduta da Don Luigi Ciotti offre cesti di Natale con pasta, farina, vino, passata di pomodoro, legumi e tanto altro ancora ottenuti dalle terre confiscate alle mafie e coltivati e preparati dalle cooperative sociali del progetto Libera Terra. E ogni pacco dono ha come slogan:"Per il Natale scegli un regalo buono, giusto dal sapore di legalità".

Il ricavato di ogni pacco natalizio servirà per finanziare i progetti delle cooperative. Scrive Libera nel suo comunicato:

Un modo diverso di fare economia, un modo concreto per sostenere le cooperative che ogni giorno lavorano nei terreni che un tempo appartenevano alla criminalità organizzata, ai boss dal calibro di Provenzano, Riina, Piromalli, dei clan dei Casalesi. Sulla base della legge sui beni confiscati, diverse cooperative agricole in Sicilia, Calabria, Puglia, Campania hanno cominciato a coltivare i terreni confiscati a boss mafiosi. Da questo coraggioso lavoro arrivano i tanti prodotti che costituiscono il paniere della legalità di Libera. Prodotti che rappresentano il riscatto di quelle terre e di quelle popolazioni che hanno subito il giogo criminale.

Infine, tra i doni proposti anche la candela in memoria delle vittime di mafia e la borsa, o il paniere dei saperi, che contiene le storie di chi combatte e ha combattuto le mafie.

Via | Comunicato stampa
Foto | Liberaterra

  • shares
  • Mail