A Torino parte il Bike Sharing

Bike SharingAnche Torino avrà il Bike Sharing. La notizia, già nell'aria da tempo, trova però una data di inzio certa: questo avverrà il 5 giugno 2010, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente. A renderlo noto l'amministrazione comunale del capoluogo piemontese. Già da ora, nonostante il servizio non sia ancora attivo, è però già possibile sottoscrivere una tessera di abbonamento attraverso il portale web.

Quali i vantaggi dell'abbonamento? Attraverso la sua sottoscrizione si potrà prelevare una bicicletta pubblica fra le 1.200 che il Comune metterà a disposizione nelle 116 stazioni della città. Alla fine del tragitto si potrà depositare la bici in una qualsiasi altra stazione.

Grazie alla tessera elettronica i torinesi potranno usare la bicicletta tutti i giorni evitando il traffico e i problemi di parcheggio. Almeno negli intenti l'iniziativa pare davvero interessante. Capitolo costi. L’abbonamento annuale costerà 20 Euro, mentre il settimanale 5. Per quel che riguarda invece i non residenti i prezzi saranno comunque vantaggiosi.

L’utilizzo della bicicletta è infatti gratuito per tutte le corse di durata inferiore ai trenta minuti, anche più volte al giorno. Superata la prima mezz’ora del singolo utilizzo: seconda mezz’ora euro 0,80, terza mezz’ora euro 1,50, quarta mezz’ora e successive 2 euro.

L'inziativa appare senza dubbio di grande rilievo, ma la speranza ovviamente è quella che, alla luce delle esperienze di bike sharing a Milano e Roma, si possano verificare meno intoppi possibili e che, da parte della popolazione locale e turistica, vi sia un utilizzo massiccio del servizio.

Via | Comune.torino.it
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: