Laura Parker, assaggiatrice di terreno

Assaggiare il terreno epr scoprirne i sapori

Nella sapienza e nella cultura contadina assaggiare il terreno, come un sommelier degusta un vino, voleva dire avvalersi di un numero consistente di informazioni, quali l'acidità, la presenza o meno di nutrienti, le caratteristiche organolettiche che avrebbero influenzato sapori e qualità dei frutti che si sarebbero li piantati.

Laura Parker è un artista, che da almeno 20 anni lavora ispirandosi all'agricoltura e ai contadini e che ha deciso di portare in giro per gli Stati Uniti, con al mostra itinerante A Taste of place, la sua capacità, di riconoscere le qualità di un terreno al solo assaggio. La dimostrazione serve a far comprendere ai consumatori che ortaggi, verdure e frutta sono dipendenti e influenzati dal terreno in cui sono stati coltivati. E più il terreno è sano e più i frutti sono sani.

Dunque, ai partecipanti, sono proposti in bicchiere diversi tipi di terreno, da quelli ipersfruttati a quelli destinati alle coltivazioni biologiche. Laura Parker mette un po' di terreno in un calice di cristallo, come fosse un vino, e aggiunge un po' d'acqua per far sprigionare gli aromi. A quel punto tutti sono invitati a usare narici e bocca per scoprire le essenze emanate. L'esperimento prosegue con il confronto con i frutti e gli ortaggi coltivati in quel terreno.

Via | Webecoist
Foto | Laura Parker

  • shares
  • +1
  • Mail