Rinnovabili e nucleare sono in competizione?

Secondo l\'Ad di Enel Fulvio Conti il nucleare e le rinnovabili non si escludono a vicenda

Non tutti sono convinti che sviluppare le rinnovabili e tornare al nucleare siano due direzioni opposte e in conflitto tra loro. C'è, infatti, chi crede proprio l'opposto e ritiene che entrambe le tecnologie siano indispensabili per la sicurezza energetica del paese e la tutela dell'ambiente. La pensa proprio così, ad esempio, l'amministratore delegato di Enel Fulvio Conti che ha affermato:

Nucleare e rinnovabili sono compatibili. Tutti i paesi intelligenti usano il nucleare, noi ancora lo importiamo. Se lo importiamo, perche' non farlo direttamente noi? Mi sembra dunque naturale pensare che sia corretto usare anche il nucleare per la generazione di elettricita'. Una fonte non esclude l'altra, tutte sono necessarie

E' quasi superfluo ricordare che Enel ha enormi interessi economici tanto nelle rinnovabili, già oggi tramite Enel Green Power, che nel nucleare, in futuro tramite l'accordo con Edf. La pensa nello stesso modo anche la Aie, l'Agenzia internazionale dell'energia che fa capo all'Ocse, cioè l'organizzazione tra i paesi più industrializzati per la cooperazione e lo sviluppo economico. Il direttore esecutivo dell'Aie, Nobuo Tanaka, presentando il Rapporto 2009 sulla politica energetica italiana, ha lodato sia gli sforzi dell'Italia nello sviluppo delle fonti rinnovabili sia l'inizio di una nuova stagione nucleare. Tanaka ha affermato che la nuova stagione nucleare italiana:

consentirà di diversificare il mix energetico, di ridurre la dipendenza dall’importazione di combustibili fossili, e di limitare, almeno su un orizzonte temporale di lungo termine, i livelli di emissione di CO2.


Il ragionamento, però, dimentica di sottolineare una cosa: sia le rinnovabili che il nucleare hanno speranza di affermarsi solo e soltanto se vengono adeguatamente supportati da incentivi pubblici. E, poiché né l'Italia né gli altri paesi aderenti all'Ocse hanno poi molto da spendere in incentivi, sarebbe forse il caso di fare una scelta politica chiara e strategica. Incentivare tutto, prima o poi, porterà al collasso economico.

Da segnalare, proprio parlando di incentivi, il sito del Renewable Energy Policy Network for the 21st Century ,REN21, che presenta una mappa interattiva delle rinnovabili in quasi tutto il mondo. Non vi troverete la collocazione degli impianti perché sarebbe impossibile tenerla aggiornata, ma un'ottima fonte di informazioni su tutti gli incentivi e le politiche pubbliche in favore delle rinnovabili nei vari stati.

Si possono vedere gli impianti, ma solo quelli nucleari e solo per la Francia, in un'altra interessantissima mappa. Si tratta di quella del Réseau national francese. Ma la cosa più interessante è che, oltre agli impianti, si possono consultare anche i dati riguardanti le radiazioni con riferimento a tutto l'ambiente circostante gli impianti nucleari. Dati forniti dall'Autorità per la sicurezza nucleare e dall'Istituto di radioprotezione e sicurezza nucleare.

Mappa degli impianti nucleari francesi

In attesa di capire se l'Italia voglia scegliere definitivamente se puntare sulle rinnovabili o sul nucleare, entrambe le mappe sono un ottimo strumento per farsi un'idea.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: