Avatar secondo i Dogria Kondh

Ultimo appello per i Dongria Kondh, popolazione minacciata in India, per gli effetti della ricchezza di bauxite sul loro territorio da parte di una delle più importanti multinazionali per la produzione di alluminio, la Vedanta Resources. Ultimo appello, rivolto a James Cameron, il regista di "Avatar", perchè possa scuotere l'opinione pubblica in mondo sempre più globalizzato ma, insieme, più sensibile a un film che s'ispira alla realtà piuttosto che a quella realtà che potrebbe avere costituito l'ispirazione stessa dell'atto di creazione fantastica.

In Avatar i Na’vi descrivono la foresta di Pandora come il loro "tutto", da cui dipendono, e sono disposti anche a sovvertire i propri parametri pur di mantenerla intatta contro una speculazione economica. La dinamica è la stessa sulle colline di Niyamgiri, dove vivono in Dongria. Per questo, desta scalpore l'appello pubblicato, sulla rivista dell'industria cinematografica "Variety" per mezzo di Survival International, l'associazione a difesa dei diritti dei popoli indigeni nel mondo.

Avatar non è solo fantasia… è anche realtà. La tribù dei Dongria Kondh, in India, sta combattendo per difendere la sua terra da una compagnia mineraria determinata a distruggere la sua montagna sacra. La prego, aiuti i Dongria. Noi abbiamo visto il suo film – ora lei guardi il nostro...

Via | Survival
Foto | cinematografo

  • shares
  • Mail